Gli artisti pop di Milo Manara


Fino al 10 settembre 2023 è possibile visitare nella ex chiesa della Maddalena a Bergamo la mostra Milo Manara. Vite d’artista. Da Caravaggio a Fellini.

In esposizione ci sono le magnifiche tavole che Manara ha disegnato per diversi graphic novel che hanno come protagonisti quelli che - durante la presentazione odierna della mostra alla presenza del sindaco di Bergamo Giorgio Gori - il Maestro ha definito artisti pop: Caravaggio, Fellini ma anche Umberto Eco (sono visibili, infatti, alcune delle tavole che Manara ha preparato per la sua versione de Il nome della rosa).


E va detto che degli artisti summenzionati, Manara, nei suoi lavori, fa dei veri e propri ritratti, oltre, nel caso di Caravaggio, a riprodurne alcune delle opere più note (ridisegnate a mano da lui stesso, ci tiene a far sapere il Maestro).


Giorgio Gori e Milo Manara

In mostra, poi, ci sono anche altri ritratti di artisti (tutti ugualmente pop, come quelli protagonisti dei graphic novel) disegnati da Manara: vanno almeno ricordati quelli di Pier Paolo Pasolini; di Roberto Benigni; di Franco Battiato; di Giulietta Masina; di Brigitte Bardot; di Lucio Dalla e Sabrina Ferilli; e di Andrea Pazienza.


Andrea Pazienza ritratto da Manara

Una mostra di cui si consiglia la visione anche e soprattutto per poter ammirare dal vivo il tratto nitido e sicuro di Milo Manara; un artista pop che ha saputo segnare l’immaginario erotico di più di una generazione. 

Commenti

Post più visti del mese

Il corpo nudo dello scrittore

Le parole costruiscono muri

Il gioco che unisce