Gli artisti pop di Milo Manara


Fino al 10 settembre 2023 è possibile visitare nella ex chiesa della Maddalena a Bergamo la mostra Milo Manara. Vite d’artista. Da Caravaggio a Fellini.

In esposizione ci sono le magnifiche tavole che Manara ha disegnato per diversi graphic novel che hanno come protagonisti quelli che - durante la presentazione odierna della mostra alla presenza del sindaco di Bergamo Giorgio Gori - il Maestro ha definito artisti pop: Caravaggio, Fellini ma anche Umberto Eco (sono visibili, infatti, alcune delle tavole che Manara ha preparato per la sua versione de Il nome della rosa).


E va detto che degli artisti summenzionati, Manara, nei suoi lavori, fa dei veri e propri ritratti, oltre, nel caso di Caravaggio, a riprodurne alcune delle opere più note (ridisegnate a mano da lui stesso, ci tiene a far sapere il Maestro).


Giorgio Gori e Milo Manara

In mostra, poi, ci sono anche altri ritratti di artisti (tutti ugualmente pop, come quelli protagonisti dei graphic novel) disegnati da Manara: vanno almeno ricordati quelli di Pier Paolo Pasolini; di Roberto Benigni; di Franco Battiato; di Giulietta Masina; di Brigitte Bardot; di Lucio Dalla e Sabrina Ferilli; e di Andrea Pazienza.


Andrea Pazienza ritratto da Manara

Una mostra di cui si consiglia la visione anche e soprattutto per poter ammirare dal vivo il tratto nitido e sicuro di Milo Manara; un artista pop che ha saputo segnare l’immaginario erotico di più di una generazione. 

Commenti

Post più visti del mese

Il corpo nudo dello scrittore

L'assenza di privacy è tirannia e il dissenso malattia | 1984 di Orwell

Edipo siamo noi