Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2021

Monet: il trionfo del colore

Immagine
Claude Monet, Nymphéas , vers 1916-1919,  © Musée Marmottan Monet, Académie des beaux-arts, Paris   Da domani 18 settembre e fino al 30 gennaio 2022 a Palazzo Reale di Milano sarà possibile visitare la mostra Monet. Dal Musée Marmottan Monet, Parigi a cura di Marianne Mathieu . Si tratta di un’ottima occasione per ammirare capolavori assai cari al Maestro dell’Impressionismo che non volle mai metterli in vendita e che custodì gelosamente fino alla morte. 53 opere , suddivise in sette sezioni, che ripercorrono l’intera carriera artistica di Monet, dai primi quadri, fino ai capolavori della maturità. Una produzione, quella di Monet, che, se è vero che pone il Maestro ai vertici dell’Impressionismo, è altrettanto vero che lo vede spaziare tra varie correnti artistiche, Astrattismo incluso. Lo si nota assai bene durante il percorso espositivo milanese che, tra le altre, ha il pregio di presentare al pubblico sale nelle quali sono presenti quadri che raffigurano il medesimo soggetto, ma,

Il ritorno di Sherlock Holmes

Immagine
Il racconto più interessante tra quelli riuniti da Arthur Conan Doyle sotto il titolo de Il ritorno di Sherlock Holmes è sicuramente il primo, nel quale si spiega come e perché Sherlock Holmes abbia fatto credere a tutti (Watson compreso) di essere morto e - dopo tre anni - abbia deciso di apparire di nuovo sulla scena londinese. Gli appassionati ricorderanno sicuramente come la silloge Le memorie di Sherlock Holmes terminasse con la morte del celebre investigatore. Nel primo racconto della nuova raccolta - come detto - Holmes spiega a Watson di non essere affatto caduto insieme a Moriarty nella cascata, ma di aver voluto che lo si credesse, per poter meglio dare la caccia a coloro che lo volevano morto... Nel resto del libro, la coppia Holmes-Watson, ormai ricompattata, si trova a dover risolvere nuovi casi spinosi. A rendere interessante tali racconti, è soprattutto la descrizione che da essi emerge dell’ Inghilterra vittoriana . Si trattava di una società fortemente classista e r