Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Intervista al Maestro Joe Schittino

Immagine

L'innovativo Arkimedeion

Immagine
Allestire un museo dedicandolo a un unico scienziato non è impresa semplice. Fare in modo che tale esposizione possa interessare ragazzi in età scolare potrebbe sembrare una sfida destinata al fallimento.  A Siracusa, invece, la sfida è stata vinta in modo intelligente dall'innovativo Arkimedeion : il museo interetattivo dedicato ad Archimede, il grande scienziato siracusano che, da vero genio, si dedicò, con sorprendente eclettismo, a diverse discipline, antesignane di molte scienze moderne. Il museo, inaugurato nel dicembre scorso, presenta la ricostruzione di molte delle macchine inventate da Archimede e le offre alla curiosità del visitatore che è sfidato ad usarle. Accanto ad ogni invenzione un monitor sensibile al tatto è a disposizione del "novello Archimede" per aiutarlo a risolvere un problema o per spiegargli funzionamento e finalità della macchina. La visita al museo non è guidata: ognuno può scegliere come fruire delle varie sezioni. Ognuno, giocan

Il museo di Palazzo Bellomo

Immagine
Riaperto al pubblico nel 2009, Palazzo Bellomo a Siracusa ospita un'interessante collezione medioevale e moderna di opere (prevalentemente pittoriche e quasi tutte di ispirazione religiosa) di artisti siciliani o vissuti nell'isola. Accanto a manufatti di ignote maestranze (tra cui spiccano i presepi e i paramenti liturgici), si possono ammirare dipinti di Antonello da Messina o di Mario Minniti (allievo e modello prediletto del Caravaggio e, con ogni probabilità, compagno di vita) e sculture di Antonello Gagini. Notevole, poi, la cornice in cui tali opere sono inserite: Palazzo Bellomo è un edificio del XIII-XIV secolo di raffinata architettura e assai bene restaurato. Da vedere con particolare attenzione: il "Sarcofago di Giovanni Cardina" ad opera di Antonello Gagini; la "Trinità fra i santi Giacomo pellegrino e Stefano" di Marco (di) Costanzo; la "Strage degli innocenti" di ignoto del XVI-XVII sec.; il "Martirio di San