Passa ai contenuti principali

Il Promemoria di Travaglio

L’editore Promo Music ha pubblicato a inizio 2009 libro + DVD dello spettacolo teatrale Promemoria. 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà di e con Marco Travaglio.

Il libro è il testo dello spettacolo con l’aggiunta di qualche dettaglio tralasciato, per comprensibili ragioni, durante la narrazione in palcoscenico. Il DVD, ovviamente, è la ripresa dello spettacolo.
Va detto che Travaglio racconta l’Italia da Tangentopoli a oggi e la narrazione è viva e mossa e piena di umorismo come tipico del Travaglio televisivo, quello degli editoriali di Anno Zero.
E, come per gli editoriali televisivi, Travaglio non scende in profondità, non scava nell’archivio, come fa in alcuni dei suoi volumi pieni di citazioni, ma riporta (citando spesso) fatti e misfatti della classe politica italiana, da Berlusconi alla sinistra degli inciuci, tenendosi più o meno in superficie (ossia in quella zona della cronaca più o meno nota anche agli spettatori non avvezzi alle carte processuali) e creando un mosaico che riproduce l’immagine di un’Italia i cui meccanismi democratici sono stati pesantemente compromessi da 15 anni di malgoverni, leggi ad personam, scandali e malaffare.
Uno spettacolo di tre ore e un quarto, diviso in sei “quadri” e un epilogo (intervallati da interventi musicali e audio originali delle “mirabili” parole dei nostri governanti), godibile come godibili sono gli editoriali di Anno Zero, magari da guardare in attesa del ritorno in video della trasmissione di Michele Santoro.

Commenti

Post più letti durante la settimana

AMLETO ha un nuovo indirizzo

AMLETO ha un nuovo indirizzo: amleto.info Il cambio di url si è reso necessario per motivi indipendenti dalla volontà di chi vi scrive.
Sicuramente tale cambio creerà disguidi di cui, pur non avendo colpa, me ne scuso.
Nessuno degli articoli finora pubblicati, però, è stato cancellato: basta cercarlo con il motore di ricerca interno al blog per vederlo, in pochi secondi, apparire nei risultati.
Segnatevi il nuovo url, allora!

Precipitare nella brutalità

Il Signore delle Mosche di William Golding è un vero capolavoro che, di pagina in pagina, si trasforma in una serie di pugni metaforici ben assestati nello stomaco del lettore.
Un romanzo che si legge con il fiato sospeso e che, per il realismo con il quale è scritto, potrebbe quasi sembrare un documentario che dimostra una delle tesi dello scrittore britannico, Premio Nobel per la Letteratura 1983: «L’uomo produce il male come l’ape produce il miele».
La trama è presto detta: un aereo, con a bordo un gruppo di ragazzini inglesi, precipita su un’isola disabitata in pieno oceano Pacifico.Alcuni passeggeri si salvano.Tra loro ci sono teenager e bambini.Nel gruppo, per un motivo o per l’altro, spiccano: i due leader Ralph e Jack; il riflessivo Piggy; i gemelli Sam ed Eric; lo strambo Simon e pochi altri.
All’inizio il gruppo sembra compatto e accetta di seguire le regole, prese collegialmente, che dovrebbero favorirne il salvataggio.A guidare l’assemblea e i lavori quotidiani viene eletto R…